ASCOLTA ORA

“Uniti da un viaggio comune”

Angelo Di Guardo & Antonio Macrì

“Uniti da un viaggio comune”

Angelo Di Guardo &
Antonio Macrì

Il duo

La musica classica non bastava, o meglio, era talmente grande che non poteva appartenere a pochi eletti, essere chiusa nelle mura di un conservatorio, imprigionata in un esaltante auditorium. Angelo Di Guardo e Antonio Macrì, diplomati entrambi al conservatorio e perfezionatisi con illustri maestri, hanno sentito il bisogno di condividere, cercare di toccare con le corde dei loro violini tutti i tipi di pubblico, di arrivare all’universalità attraverso bellezza e le emozioni che i grandi classici sanno evocare nel nostro animo. Da un decennio, hanno sperimentato un nuovo modo di presentare la musica da violino al grande pubblico, arricchendo il loro stile, classico, con ritmi e arrangiamenti che sanno essere coinvolgenti, senza mancare di purezza. Accompagnano questa gioia con le loro espressioni corporee, dandosi pienamente al pubblico, indossando i jeans proprio per farsi uguali nella musica.
Nel loro repertorio troviamo vari stili musicali (classica, leggera, folk, blues zigana etc.). Dopo il successo riscontrato dalla vendita del loro primo CD “Sviolinando”, ristampato per ben 3 volte, nel 2011 hanno presentato il loro nuovo lavoro discografico “Le Otto Stagioni” con il quale hanno realizzato un lungo e straordinario tour che ha toccato recentemente il Teatro Metropolitan di Catania continuando poi a Dubai con il concerto di capodanno 2014 e a seguire il Teatro Parioli di Roma con grandi ospiti e uno straordinario riscontro mediatico nazionale.
I loro concerti sono un vero e proprio percorso emozionale nel quale talvolta coinvolgono altri artisti, musicisti, danzatori. I violinisti in jeans si sono cimentati anche in esibizioni con i fuochi d’artificio a ritmo di violino, giochi di luci e colori che uniti alle note musicali creano un’atmosfera unica.

Il duo

La musica classica non bastava, o meglio, era talmente grande che non poteva appartenere a pochi eletti, essere chiusa nelle mura di un conservatorio, imprigionata in un esaltante auditorium. Angelo Di Guardo e Antonio Macrì, diplomati entrambi al conservatorio e perfezionatisi con illustri maestri, hanno sentito il bisogno di condividere, cercare di toccare con le corde dei loro violini tutti i tipi di pubblico, di arrivare all’universalità attraverso bellezza e le emozioni che i grandi classici sanno evocare nel nostro animo. Da un decennio, hanno sperimentato un nuovo modo di presentare la musica da violino al grande pubblico, arricchendo il loro stile, classico, con ritmi e arrangiamenti che sanno essere coinvolgenti, senza mancare di purezza. Accompagnano questa gioia con le loro espressioni corporee, dandosi pienamente al pubblico, indossando i jeans proprio per farsi uguali nella musica.
Nel loro repertorio troviamo vari stili musicali (classica, leggera, folk, blues zigana etc.). Dopo il successo riscontrato dalla vendita del loro primo CD “Sviolinando”, ristampato per ben 3 volte, nel 2011 hanno presentato il loro nuovo lavoro discografico “Le Otto Stagioni” con il quale hanno realizzato un lungo e straordinario tour che ha toccato recentemente il Teatro Metropolitan di Catania continuando poi a Dubai con il concerto di capodanno 2014 e a seguire il Teatro Parioli di Roma con grandi ospiti e uno straordinario riscontro mediatico nazionale.
I loro concerti sono un vero e proprio percorso emozionale nel quale talvolta coinvolgono altri artisti, musicisti, danzatori. I violinisti in jeans si sono cimentati anche in esibizioni con i fuochi d’artificio a ritmo di violino, giochi di luci e colori che uniti alle note musicali creano un’atmosfera unica.